NuJazz con Gressani e Mittiga

Data uscita: 
Sabato, 22 Ottobre, 2011
Testata: 
La Vallée Notizie

Giovedì 27 E Venerdì 28 AL Giacosa Due serate di “Nu jazz” con Gressani e Mittiga.
AOSTA (fcd) il jazz continua ad essere protagonista delle pro­poste musicali autunnali: ol­tre agli "aperitivi jazz" della Vinerita, che mercoledì pros­simo, 26 ottobre, alle 19 ve­dranno esibirsi il duo com­posto dal pianista Federico Monetta e dalla cantante Ele­na Ruscitto, giovedì e venerdì prossimi, 27 e 28 ottobre, il Teatro Giacosa ospiterà alle 21 "Nujazz 2011". Si tratta di una rassegna di musica jazz contemporanea, promossa dall'Assessorato della Cultura del Comune di Aosta e or­ganizzata da "Pmpromo­tion".

Il "Patrick Mittiga Quintet" (oltre al cantante aostano an­che Federico Monetta al pia­no, Luca Curcio al contrab­basso, Ruben Bellavia alla batteria e Davide Bazzocchi al sax) sarà di scena giovedì 27 con lo spettacolo “E Do­mani Chissà” in cui verranno eseguiti sia brani inediti che canzoni riarrangiate e rivisi­tate in chiave jazz, con l'o­biettivo di avvicinare il pub­blico ad un sound appassionante. A garantire la riuscita dell'iniziativa contribuirà anche la presenza, venerdì 28 ottobre di un punto di ri­ferimento della musica val­dostana come Guido Gres­sani: il batterista tornerà a calcare le scene ad un anno e mezzo dal live della Saison culturelle 2009-2010, ripro­ponendo quasi totalmente lo stesso "Quintet" (oltre a Gres­sani, Gianni Virone al sax, Andrea Manzo al basso, Pao­lo Ricca al piano) dell'aprile 2010 con la novità di Beppe Virone alla tromba a sosti­tuire Flavio Boltro. Da quel concerto è stato tratto il cd "Terra di confine", il terzo per Gressani dopo "Coccobello"e "Faces", realizzato in colla­borazione con l'Assessorato regionale dell'Istruzione e Cultura: un lavoro che ha un'anima musicale ricca di sfaccettature e di interiorità, che risalta la doppia valenza di una frontiera non solo geo­grafica ma anche di una com­mistione sonora. Nell'occa­sione, Gressani utilizzerà una nuovissima batteria frutto della collaborazione come testimonial della "Volume Drums".

Corrado Ferrarese